Coronavirus

For basic information in / per informazioni base in: Rumantsch, arabo, portoghese, spagnolo, tamil, kurmanji, tigrino, albanese, mandarino, serbo, turco, farsi e somalo
=> qui / here (BAG)

=> qui / here (Ufficio per l'Integratione)

Situazione attuale nel Cantone di Zurigo

Il Consiglio federale allenta gradualmente i provvedimenti.

Dall'11 maggio, le lezioni presenziali possono di nuovo avere luogo nelle scuole dell'obbligo. Negozi, mercati, musei, biblioteche, esercizi della ristorazione e impianti sportivi possono riaprire - nel rigoroso rispetto dei concetti di protezione.

Dal 27 aprile 2020 sono consentiti servizi personali che prevedono il contatto fisico, come parrucchieri, saloni di bellezza e studi di tatuaggio. Sono aperte strutture self-service come autolavaggi, solarium o campi di fiori, nonché i centri commerciali del fai da te e di giardinaggio, compresi i negozi di giardinaggio e i fiorai.

La Svizzera si trova ancora in una situazione straordinaria. Tuttavia, le misure adottate dal Consiglio federale vengono ora allentate gradualmente. Tutti gli stabilimenti interessati dall’allentamento devono presentare e attuare un concetto di protezione. Tutti devono essere in grado di rispettare le regole di igiene e di comportamento - dipendenti, clienti, insegnanti, alunni, apprendisti, sportivi e allenatrici.

Gli assembramenti di più di cinque persone sono tuttora vietati. In caso di assembramenti di meno di cinque persone è necessario mantenere una distanza di almeno due metri dalle altre persone.

Prevenire la diffusione del coronavirus

Anche se ora il Consiglio federale - nel rigoroso rispetto dei concetti di protezione - allenta le misure: il nuovo coronavirus è ancora presente. Dobbiamo essere pronti a conviverci a lungo. Al fine di ridurre il rischio di una nuova diffusione rapida, tutti noi dovremmo continuare a seguire costantemente le regole di igiene e di comportamento ed evitare contatti inutili.

Se avete più di 65 anni o siete un adulto con una malattia preesistente, evitate i luoghi con un alto volume di persone (ad es. stazioni ferroviarie, trasporti pubblici) e gli orari di punta (ad es. shopping del sabato, pendolarismo).
Lo scopo di tutte le misure è ...

  • fermare la diffusione,
  • proteggere le persone a maggior rischio di complicazioni (come le persone di età superiore ai 65 anni, le persone con pressione alta, le malattie cardiovascolari, il diabete, le malattie respiratorie croniche, le malattie e le terapie che indeboliscono il sistema immunitario, il cancro) e
  • garantire la capacità ospedaliera per malattie gravi.

Cosa dovete fare se soffrite di un’infezione acuta e vi è il sospetto che sia causata dal nuovo coronavirus

Se avete i sintomi di un’infezione respiratoria acuta (ad es. tosse, mal di gola, respiro affannoso) con o senza febbre, sensazione febbrile o dolori muscolari e/o un'improvvisa perdita dell'olfatto e/o del gusto vi è il sospetto che questo sia causato dal nuovo coronavirus (SARS-CoV-2). Dovete mettervi subito in isolamento a casa per evitare di contagiare altre persone e sottoporvi al test. Andare in ambulatorio o in un centro di test solo dopo aver preso un appuntamento telefonico.

La durata dell'isolamento dipende dal risultato del test. Se il risultato del test è positivo, il servizio cantonale competente vi contatterà e vi darà ulteriori informazioni e istruzioni.

Cosa dovete fare se siete stati a stretto contatto con una persona risultata positiva al test del nuovo coronavirus (SARS-CoV-2)

Siete stati a stretto contatto con una persona con un’infezione da nuovo coronavirus. A stretto contatto significa che siete stati vicini (a meno di 2 metri di distanza) alla persona per più di 15 minuti e senza protezione. Se questa persona era già contagiosa, dovete mettervi in quarantena a casa per 10 giorni. Il servizio dal servizio cantonale competente vi contatterà̀ e vi darà ulteriori informazioni e istruzioni.

Divieto di visite

Negli ospedali c'è un divieto generale di visita. A tutte le persone è vietato visitare i pazienti in ospedale. La direzione dell'ospedale può concedere eccezioni per singoli gruppi di pazienti in casi oggettivamente giustificati in generale o in singoli casi. Due visitatori al massimo possono visitare un paziente contemporaneamente. La direzione dell'ospedale regola i dettagli - in particolare la durata massima delle visite e il numero massimo di visite al giorno.

Nelle case di riposo e di cura di Zurigo il divieto di visita sarà allentato a partire da oggi, 30 aprile 2020, e sarà convertito in un regolamento di visita. Nel rispetto delle norme igieniche e della distanza, le case possono allestire zone per i visitatori appositamente designate. Questo per consentire a parenti e amici di visitare di nuovo i residenti di queste istituzioni.

Tra l'altro, da oggi è possibile allestire delle zone per i visitatori. In queste aree i visitatori sono separati dai residenti per mezzo di dispositivi adeguati (ad es. vetro, plexiglas).

Devo indossare una maschera igienica?

Le persone sane non dovrebbero indossare maschere igieniche in pubblico (maschere chirurgiche, maschere da interventi). Queste non proteggono efficacemente una persona sana da infezioni da virus delle vie respiratorie (autoprotezione). Indossare una maschera può quindi creare un falso senso di sicurezza. Per la popolazione, la misura più importante ed efficace per la protezione personale e per la tutela delle altre persone è il rispetto delle regole di igiene e di comportamento.

Eccezioni a questa raccomandazione:

  • Se si soffre di malattie respiratorie: Le maschere igieniche possono impedire che una persona malata infetti gli altri. Pertanto, indossatele non appena non potete mantenere una distanza minima di due metri dalle altre persone (ad esempio a casa, in uno studio medico, in farmacia o sui mezzi pubblici prima/dopo una visita dal medico).
  • Se si deve indossare una maschera sul lavoro (ad esempio, operatori sanitari o personale di assistenza per persone particolarmente vulnerabili).

Precauzioni per le persone anziane

Di solito le persone giovani e persone di mezza età hanno un decorso blando dell'infezione da COVID-19 nel senso di una malattia da raffreddore. Nelle persone anziane, soprattutto nelle persone di età superiore agli 80 anni, la malattia sembra avere in alcuni casi un decorso più grave, in base ai sondaggi condotti finora in tutto il mondo. Oltre all'età, le malattie sottostanti come l'ipertensione arteriosa, il diabete e il cancro aumentano il rischio di un decorso più grave.

Ridurre i rischi di contatto

  • In generale, valutare attentamente i rischi di un viaggio (volo, treno, rischio di contatto, ecc.)
  • Preferire le telefonate con i nipoti e i parenti/amici come sostituto temporaneo del contatto diretto
  • Se possibile, rimandare le celebrazioni familiari e altri incontri
  • I parenti dovrebbero prendere le stesse precauzioni
  •  Evitate attualmente esami di puro controllo in ospedale o dal vostro medico curante

Precauzioni speciali per gli anziani?

  • Evitare il trasporto pubblico, se possibile, soprattutto nelle ore di punta
  • Fare acquisti al di fuori delle ore di punta, o chiedere a un amico o a un vicino di casa di fare la spesa per voi
  • Passeggiate ogni giorno all'aria aperta, mantenendo le distanze

Sostenete il vostro sistema immunitario:

  • Mangiare regolarmente con un adeguato apporto di proteine a tutti i pasti
  • Ogni giorno verdure e frutta per un sufficiente apporto di vitamina C
  • Evitare la carenza di vitamina D (800 unità internazionali di vitamina D al giorno)
  • Sonno sufficiente e nessun consumo eccessivo di alcool

Offrire e richiedere supporto con l'app «Five up»

La Croce Rossa Svizzera e la Società svizzera di utilità pubblica fanno riferimento all'applicazione per volontari "Five up", che consente ai privati di offrire e coordinare l'aiuto del vicinato. È possibile filtrare ad es. per "luogo"; si possono poi vedere tutte le offerte nelle vicinanze, ad es. aiuto per le commissioni, una passeggiata con il cane o l'assistenza ai bambini.